Edison: nei primi nove mesi torna all'utile a 241 mln, Ebitda +62,7% grazie ad arbitrati gas

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 26/10/2012 - 15:49
Edison ha chiuso i primi nove mesi del 2012 con un utile netto pari a 241 milioni di euro rispetto alla perdita di 93 milioni registrata nello stesso periodo dell'anno scorso. I ricavi di vendita sono cresciuti dell'11,4% a 8.935 milioni dagli 8.018 milioni di un anno fa. In crescita del 62,7% il margine operativo lordo (Ebitda) che si è attestato a 963 milioni di euro mentre il risultato operativo è passato da 152 milioni agli attuali 440 milioni di euro. I risultati sono una conseguenza, si legge nella nota della società, della positiva conclusione degli arbitrati sui contratti long term per l'acquisto di gas da RasGas ed Eni, che ha avuto un impatto sull'Ebitda del periodo di circa 600 milioni di euro. L'indebitamento finanziario netto ha registrato un netto miglioramento a 3.011 milioni di euro dai 3.884 milioni rilevati a fine 2011. la debolezza del meracto del gas, prosegue il comunicato, caratterizzerà anche il quarto trimestre dell'anno, con un impatto sui margini attesi dalla compravendita di gas che fanno stimare l'Ebitda 2012 nella forchetta precedentemente indicata tra 1.100 e 1.200 miioni di euro, ivi incluso il contributo degli arbitrati. il Cda ha inoltre cooptato Pierre Lederer quale nuovo membro e subentra al dimissionario Jean-Louis Mathias.
COMMENTA LA NOTIZIA