1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Edison, le banche vendono ai francesi ma Edf si oppone

QUOTAZIONI Edison R
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Capitalia, Intesa e SanPaolo Imi preparavano da tempo la mossa. Da venerdì scorso è ufficiale: le tre banche socie di Edf in Italenergia bis, la scatola che controlla Edison al 62%, hanno esercitato l’opzione che consente loro di cedere le loro quote al colosso francese dell’energia. Da Parigi è arrivata subito la contromossa: Edf, che al momento controlla il 18% di Italenergia, non ha nessuna intenzione di incassare le azioni e liquidare le banche, sostenendo che le opzioni sono congelate perché c’è in corso un arbitrato internazionale. Ma non è finita la mossa delle tre banche verrà presto replicata anche da Fiat e dalla Tassara del finanziere franco-polaco Romain Zaleski. Operazioni che potrebbero pesare non poco sui conti di Edison: Edf rischia di iscrivere a bilancio un esborso superiore ai 7 miliardi di euro, di cui quasi 4 necessari per l’Opa a cascata su Edison. Parigi ha scelto di guadagnare tempo: ai primi di gennaio ha deciso di percorrere la strada dell’arbitrato per sapere se le opzioni sono ancora valide dopo che il governo italiano ha congelato al 2% i diritti di voto di Italenergia. In attesa del parere la procedura di arbitraggio “sospende la realizzazione effettiva della transazione”. Non la pensano così le tre banche, che ritengono valida l’opzione. Dunque: sulla carta si profila un contenzioso che potrebbe finire dritto davanti a un tribunale.