1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Edison: finanziamento di 250 milioni di euro dalla Banca Europea per gli Investimenti

QUOTAZIONI Edison R
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Banca europea per gli investimenti ed Edison hanno sottoscritto un accordo per un’apertura di credito di 250 milioni di euro, utilizzabile entro 4 anni dalla sottoscrizione del contratto in più tranches. Il finanziamento è destinato, come specificato da Edison nella nota, “ad alcuni progetti relativi a nuova capacità di stoccaggio di gas naturale”. Edison potrà scegliere per ciascun utilizzo la scadenza fino a 15 anni, la durata del preammortamento fino a 4 anni e il tasso fisso o variabile che avrà comunque come parametro di riferimento il tasso BEI maggiorato di un margine di rischio. Il finanziamento non prevede garanzie.

Commenti dei Lettori
News Correlate
BILANCI

Edison: rosso di 389 milioni nel 2016, indebitamento in calo

-5,36% sul listino milanese per le azioni Edison risparmio (0,7325 euro). Ieri la società ha annunciato di aver chiuso l’esercizio 2016 con un risultato netto negativo per 389 milioni, dai -980 milioni del 2015, e ricavi per 11,03 miliardi, in calo rispetto agli 11,31 di un anno prima. Scende anche l’indebitamento finanziario netto, che al […]

ACCORDO

Edison: accordo per revisione contratto fornitura gas, confermata stima su Ebitda 2016

Edison e RasGas hanno firmato un accordo per la revisione del prezzo del contratto di lungo termine per la fornitura di gas naturale dal Qatar per adeguarlo alle attuali condizioni di mercato. “Questo accordo -riporta la nota di Edison- chiude le trattative commerciali avviate alla fine del 2015 e rinforza lo spirito di collaborazione tra […]

RINNOVABILI

Edison si rafforza nel settore idroelettrico

Edison e Alperia hanno concluso l’operazione per lo scambio tra le partecipazioni di Edison in Hydros e SelEdison in provincia di Bolzano e la partecipazione di Alperia in Cellina Energy, la società che detiene il nucleo idroelettrico di Cellina in Friuli Venezia Giulia. Con questo accordo, che fa seguito alla firma del 29 dicembre scorso […]