Edison: esame del Cda su possibili conseguenze della comunicazione Consob del 4 aprile

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 17/04/2012 - 10:28
Il Cda di Edison ha esaminato le possibili conseguenze per la società della comunicazione Consob del 4 aprile. Lo rende noto Foro Bonaparte in un comunicato, nel quale il board ribadisce "di avere agito sempre ­ per quanto di propria competenza in relazione sia alla vendita della partecipazione sociale in Edipower, sia al contratto di somministrazione di gas alla stessa ­ nell'esclusivo interesse della società e nel pieno rispetto di tutte le disposizioni di legge, regolamentari e procedurali applicabili, nonché delle indicazioni rinvenienti nelle migliori dottrine giuridiche ed economico-finanziarie". Il Cda sottolinea inoltre che "il presidio alternativo equivalente al Comitato Indipendenti, composto dagli amministratori indipendenti Gregorio Gitti e Gian Maria Gros-Pietro, è stato debitamente coinvolto nel processo di negoziazione e approvazione dei predetti accordi e che, anche con l'assistenza di primari esperti indipendenti di propria scelta, ha verificato la sussistenza dell'interesse della Società al compimento delle operazioni riflesse in tali accordi, nonché la convenienza e la correttezza sostanziale delle relative condizioni". La prossima riunione del consiglio di amministrazione, precisa la nota, si terrà a valle dell'assemblea degli azionisti prevista per il giorno 24 aprile in prima convocazione.
COMMENTA LA NOTIZIA