1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Edison: Edf chiede esenzione dall’Opa o applicazione prezzo medio ultimi 12 mesi -1

QUOTAZIONI Edison R
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Due le richieste contenute all’interno del quesito presentato alla Consob dai legali di Edf e Delmi e diffuso da A2a sul riassetto di Edison. Esenzione dall’Opa e, in caso di obbligatorietà, applicazione del prezzo medio degli ultimi 12 mesi. Per quanto riguarda il primo quesito, i legali argomentano che l’acquisto di una partecipazione tale da determinare il superamento di una delle soglie rilevanti non comporta l’obbligo di Opa se la partecipazione è acquisita a seguito di un trasferimento fra società in cui lo stesso o gli stessi soggetti (Edf e Delmi) dispongono, anche congiuntamente e/o indirettamente tramite società controllata, della maggioranza dei diritti di voto esercitabili in assemblea ordinaria (TdE, TdE1 e TdE2 sono tutte controllate, singolarmente o congiuntamente, da Edf e da Delmi) o è acquisita a seguito del trasferimento tra una di queste (TdE) e tali soggetti (Edf e Delmi). I legali aggiungono che anche qualora, sopo la riorganizzazione, sia Edf sia Delmi, avessero individualmente una partecipazione superiore al 30%, il riassetto non modificherebbe la percentuale complessiva delle partecipazioni che essi già detenevano direttamente o indirettamente prima della riorganizzazione. D’altro canto, proseguono, dal punto di vista sostanziale a Edf è già riferibile, direttamente o indirettamente, circa il 50% del capitale sociale di Edison. Inoltre, a partire dal 2005, Edf ha sempre avuto il potere di nominare l’amministratore delegato di Edison.