1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

EdF non dice addio al mercato energia italiano, resta nodo 2% da sciogliere

QUOTAZIONI Edison R
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Le decisioni in corso dimostrano che quello italiano è un mercato che interessa a Edf”. Il governo italiano potrà anche non gradire. Ma Nicolas Sarkozy, ministro dell’Economia e delle finanze francese, ha fatto intendere che Electricité de France, uno dei primi colossi al mondo nel settore dell’energia, rimarrà con i piedi ben piantati nel nostro Paese. E che con tutta probabilità, Edison, secondo gruppo italiano del settore dopo Enel, finirà tutto nelle mani dei transalpini. Ma questo disegno francese non è privo di ostacoli. L’Italia è infatti tornata a chiedere alla Francia di aprire il suo mercato dell’energia. Soltanto in questo caso, è la posizione del governo, verrà cancellata la norma che in questo momento congela al 2% le quote possedute da Edf (18%) in Italenergia Bis, la holding che controlla il 62% di Edison. Un blocco che Sarkosy augura venga presa “entro febbraio”, prima che scattino le opzioni che permetterebbero a Edf di rilevare le quote dei soci italiani di Edison, Fiat, Capitalia, SanPaolo Imi, Intesa e il gruppo Tassara.