EdF, Citi ed Exane tagliano il prezzo obiettivo

Inviato da Daniela La Cava il Gio, 21/02/2008 - 12:28
Quotazione: EDF
Dopo il tonfo di ieri sul listino parigino (-9,4%) nella seduta odierna EdF tenta di arginare le perdite (-0,99% a 66,38 euro). Ma all'indomani della diffusione dei conti 2007 una nuova tegola cade sulla testa dell'operatore francese. In una nota diffusa oggi Exane ha deciso di tagliare il prezzo obiettivo sul titolo del gruppo transalpino da 108 a 105 euro, confermando la raccomandazione "buy". Una sforbiciata al target price arriva anche da Citigroup, che porta il tp da 98 a 96 euro per azione. "Sebbene i risultati 2007 riportati ieri siano buoni - spiega la banca d'affari statunitense - le informazioni comunicate durante la presentazione alla comunità finanziaria non sono state recepite positivamente dal mercato che ha affossato il titolo". Secondo Citi la reazione è stata forse eccessiva, anche se è innegabile il fatto che delle "bad news" sono comunque giunte. In primis, il gruppo ha rivisto al ribasso la guidance per il 2008; secondo, il nuovo programma di taglio dei costi è più vicino a 600 milioni anziché a un miliardo di euro. Infine, sembra che il management sia pronto a riflettere la speculazione derivante da un'operazione di fusione e acquisizione sul prezzo del titolo.
COMMENTA LA NOTIZIA
caramògio scrive...
 

EDF

Edf

GTrading scrive...
 

EDF

Edf

havokiano scrive...
 

EDF

e.d.f.

pippero scrive...