1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

L’Ecuador prende fiato (fondionline.it) -1

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo il default finanziario del 1999, l’Ecuador ha duplicato il suo Pil ed ha ridotto l’inflazione dal 60% al 3%. L’incertezza ha guadagnato terreno con l’imminente -26 novembre- seconda tornata elettorale che vedrà contrapposti l’imprenditore Noboa e il nazionalista Correa. L’economia ecuadoriana attraversa un periodo di rallentamento che la porterà a crescere del 4,3% nel 2006 e del 3,4% nel 2007 (un punto in meno della media dei paesi latino- americani). L’incertezza politica di un anno elettorale e l’incognita sugli accordi commerciali con gli Stati Uniti, hanno contribuito alla caduta degli investimenti e delle esportazioni. Gli ultimi dati segnalano che l’Ecuador potrebbe registrare una crescita del 4,3% entro la fine del 2006, e rallentare la corsa della sua economia fino al 3,4% durante il 2007. Si tratterebbe di uno dei tassi più bassi dall’introduzione del dollaro Usa come valuta di riferimento (dieci anni fa). Gli analisti sostengono che queste cifre devono essere addebitate alla minore espansione di settori chiave (idrocarburi e consumi interni in prima linea). Nel 2005, l’Ecuador era cresciuto del 3,9%, completando un lustro caratterizzato da una crescita medio annua del Pil pari al 4,7%. (segue)