1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Economia Usa, per Societè Générale rischia recessione all’1,5% in un anno

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La crescita statunitense potrebbe arretrare dell’1,5% nei prossimi quattro trimestri. È il parere di Societè Générale, stando al proprio Financial Conditions Index, che misura l’impatto della crisi europea sulle risorse finanziarie americane. Gli analisti calcolano che dei 12 trilioni di dollari detenuti negli Stati Uniti, 2 sono nelle mani di investitori stranieri, tra cui quelli europei che, come conseguenza delle crisi del debito dell’Eurozona, stanno prosciugando le risorse indirizzate al Nuovo Continente. L’impatto sul Financial Conditions Index di Soc Gen dice che la situazione negli States è simile a quella registrata nei bienni 2001-2003 e 2007-2008, entrambi periodi di recessione. La crescita potrebbe diminuire dell’1,5% nei prossimi quattro trimestri, con un picco negativo nel secondo trimestre dopo lo shock. Ovviamente, notano gli analisti francesi, non è solo l’Europa a causare questa situazione in America, già provata dall’avversione per il rischio generata dal dibattito sul tetto del debito pubblico e dai dati macro deludenti. Secondo Societè Générale, gli Usa risponderanno aggressivamente ad un’altra crisi finanziaria o ad una recessione, ma a preoccupare è lo scarso trade off rischio-rendimento delle politiche disponibili ora rispetto a quelle in uso prima della crisi dei subprime. Un intervento monetario potrebbe non bastare ad ammortizzare la recessione.