Un'economia non pu risollevarsi da una grave crisi finanziaria come farebbe normalmente in un ciclo convenzionale

Inviato da Riccardo Designori il Mar, 05/08/2014 - 11:11

Di seguito pubblichiamo un estratto dellultimo market
outlook
di Philippe Uzan, Chief Investment Officer Long Only di Edmond de Rotshchild Asset Management. Lanalisi dellesperto si
focalizza in particolar modo sulle scelte di politica monetaria messe in atto
per fronteggiare la crisi ancora in corso. Il tema in questa fase di
mercato risulta particolarmente interessante poiché un innalzamento dei tassi
potrebbe spingere gli investitori a diventare pi selettivi sul fronte
azionario. 




Janet Yellen, attuale Presidente della Fed, per rispondere al mandato
della Banca Centrale americana di garantire da un lato la stabilit dei
prezzi e dall'altro la piena occupazione, ha mantenuto una politica monetaria
caratterizzata da tassi di interesse molto bassi che saranno destinati a
rimanere a questi livelli fino a quando la ripresa dell'economia negli Stati
Uniti non sar pi robusta.


E' necessario considerare, infatti, che un'economia non pu
risollevarsi da una grave crisi finanziaria come farebbe normalmente in un
ciclo convenzionale. Col tempo, tuttavia, bene aspettarsi che l'economia
torni a comportamenti pi tradizionali, nonostante non sia chiaro quanto tempo
sia necessario: infatti, attualmente, si verificato un calo della
disoccupazione che ha migliorato le finanze delle famiglie, ma che ancora si
attesta al 6,3%, dato che non soddisfa il Presidente della Fed. Se a questo
dato si somma poi lalta percentuale (38,8%) di persone che hanno
definitivamente rinunciato a cercare un impiego, gli interrogativi sul futuro
non possono fare altro che aumentare.



Sebbene la Federal Reserve non si sia ancora trovata a gestire momenti di
emergenza, comunque ben consapevole delle possibili, e probabilmente
inevitabili, distorsioni derivanti da un prolungato periodo di tassi bassi, che
potrebbero verificarsi allinterno delleconomia e del sistema finanziario.

La crisi passata stata gestita senza dubbio bene, ma
una Banca Centrale dovrebbe essere in grado di anticipare gli eventi in un
mondo che cambia rapidamente e la sua credibilit, in questo momento
invidiabile, non pu mai essere data per scontata.




COMMENTA LA NOTIZIA