Economia: CSC, prospettive di Eurolandia influenzate da riduzione ampi deficit pubblici -2

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Le tensioni si allenteranno solo quando l’UE nel suo complesso, non solo qualche primo attore avrà definito il supporto alla Grecia, sotto condizioni (riduzione del deficit di quattro punti di PIL nel 2010) ben più dure di quelle del Patto di stabilità”, spiegano gli esperti. “Quel sostegno europeo non mancherà: la posta in gioco va ben al di là dell’economia ellenica perché comprende rischi di contagio finanziario e tocca nel profondo l’architettura dell’Unione monetaria”, proseguono. Inoltre – concludono al Centro Ufficio studi di Confindustria – le difficoltà sul debito greco, per quanto piccolo rispetto al totale dei loro attivi, acuirebbero tra le banche di Eurolandia le cause del credit crunch.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACRO

Francia: fiducia consumatori stabile a 100 ad aprile

La fiducia dei consumatori francesi rimane stabile nel mese di aprile. Il dato diffuso stamattina dall’Insee si mantiene stabile a 100 per il quarto mese consecutivo, in linea con le attese del mercato.

Market mover: l’agenda macro della giornata

L’agenda macro di oggi è povera di indicazioni. L’unico dato di rilievo in uscita oggi riguarda le scorte settimanali di greggio negli Stati Uniti. In uscita anche le vendite al dettaglio in Canada. Nel dettaglio:
16:00 USA Scorte greggio e derivat…

Giappone: fiducia Pmi in calo più del previsto ad aprile

In Giappone la fiducia delle piccole e medie imprese ha mostrato un calo maggiore del previsto attestandosi ad aprile a 48,6 punti dai 50,5 punti del mese precedente. Gli analisti si aspettavano una fiducia in discesa a 49,4 punti….

Australia: inflazione salita al 2,1% annuo nel I trimestre

In Australia l’inflazione si è attestata nel primo trimestre al 2,1% annuo, in deciso rialzo rispetto all’1,5% precedente ma leggermente sotto le attese degli analisti pari al 2,2%. Rispetto al trimestre precedente l’indice dei prezzi al consumo ha m…