Ecco le 10 economie più competitive del mondo

Inviato da Valeria Panigada il Mer, 03/09/2014 - 10:10
Strano ma vero. Nella classifica delle 10 economie più competitive al mondo, ben sei posizioni sono occupate da Paesi del Vecchio continente, alla faccia delle statistiche economiche che delineano un quadro preoccupante. E' anche vero però che questi Paesi si distinguono anche nelle più recenti rilevazioni macro per la loro tenuta contro la crisi generale. Nella graduatoria annuale del World economic Forum (the Global Competitiveness Report 2014-15), l'Italia risulta al 49esimo posto su un totale di 144 economie.

Le 10 economie più competitive del pianeta
La Svizzera si mantiene per il sesto anno consecutivo in testa alla classifica di competitività, grazie alle sue istituzioni accademiche di alto livello, gli elevati investimenti in ricerca e sviluppo e la forte cooperazione tra il mondo accademico e lavorativo. La segue Singapore, che si aggiudica la medaglia d'argento per il quarto anno consecutivo. La medaglia di bronzo va agli Stati Uniti, che riconquistano il podio sbaragliando la Finlandia che scende al quarto posto. Scivola di un gradino anche la Germania che finisce in quinta posizione a causa di alcune preoccupazioni legate alle istituzioni e alle infrastrutture, anche se, ammette il rapporto del World economic Forum, il Paese si difende piuttosto bene dalla crisi. La classifica dei Top 10 prosegue con il Giappone (al sesto posto con un miglioramento di tre gradini), Hong Kong (si conferma al settimo posto), Paesi Bassi (all'ottavo), la Gran Bretagna (che sale al nono dal decimo dell'anno scorso) e infine la Svezia (scesa dal sesto al decimo). 

L'Italia si conferma al 49esimo posto, sorpassata da Irlanda, Spagna e Portogallo, ma anche da Lituania e Lettonia. A pesare sulla sua competitività è soprattutto il basso livello di investimento in ricerca e sviluppo, e la sua scarsa innovazione.

La classifica del World economica Forum è stilata in base a un indice globale di competitività (Gci) costruito con una media ponderata di punteggi in diversi fattori che coprono 12 categorie, tra le quali le istituzioni e le infrastrutture, la salute e l'istruzione superiore, efficienza del mercato di beni e servizi, l'efficienza del mercato del lavoro, lo sviluppo del mercato finanziario, la tecnologia e l'innovazione.
COMMENTA LA NOTIZIA

COMMENTI

  • lucas77 03/09/2014 11:24

    Qualcuno di voi è stupido della notizia??? L'Italia investe meno di mezzo punto percentuali di pil all'anno sulla ricerca e l'innovazione da decenni e questi sono i tragici risultati!!!

  • ganimede 03/09/2014 22:14

    i nostri politici sono anni che tradiscono gli italiani per i prori interessi, i risultati si commentano da soli ....