1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

e.Biscom alle stelle, rosso intenso per Capitalia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A Piazza Affari, la regina incontrastata dei rialzi dell’S&P/Mib è stata senz’altro e.Biscom, che ha guadagnato circa il 5%. Il mercato sembra quindi non avere creduto più di tanto alla smentita da parte della società presieduta da Silvio Scaglia delle indiscrezioni circa la possibilità di una fusione con Wind, controllata di Enel. In giornata, anche il colosso elettrico guidato da Paolo Scaroni, il cui titolo ha chiuso in salita ma poco mosso, ha smentito l’esistenza di preparativi per le nozze dell’anno. Tra le migliori performance dell’S&P/Mib vanno menzionate anche quelle di Seat Pagine Gialle, che ha insistito così nel trend al rialzo avviato nei giorni scorsi, e Banca Popolare di Milano, che ha toccato i massimi dell’anno, festeggiando così i conti trimestrali annunciati il giorno prima a mercato chiuso. Giornata di dati relativi al terzo trimestre anche per Eni, la società più pesante dell’S&P/Mib in termini di capitalizzazione, che ha annunciato un utile netto di 1,67 miliardi di euro, in crescita del 75% rispetto allo stesso periodo 2003. L’azione del cane a sei zampe ha archiviato il mercoledì in rosso. Anche Capitalia sembra non avere preso bene i dati annunciati nel corso della sessione borsistica, poiché il titolo ha accusato la peggiore performance dell’S&P/Mib, lasciando sul campo circa il 3,5%. Nel terzo trimestre 2004, a livello di gruppo, l’istituto capitolino ha riportato un utile netto di 56,95 milioni di euro, in crescita del 10,6% rispetto ai 51,52 milioni del corrispondente periodo del 2003. Poco mossa Alleanza, alla luce dei conti dei primi nove mesi del 2004, che hanno mostrato un utile consolidato è arrivato a 347,3 milioni (+16,5%).