1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

eBay si separa da Paypal, annunciato spin-off

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Alla fine il braccio di ferro l’ha vinto Carl Ichan: eBay si separerà dalla sua gallina dalle uova d’oro, vale a dire PayPal. L’annuncio è arrivato oggi, ma l’operazione diventerà effettiva a partire dal secondo semestre del 2015 (una volta ottenute tutte le necessarie autorizzazioni). La decisione dovrebbe garantire, a detta di eBay, un percorso di crescita più mirato per le due società così divise. Non si esclude una futura quotazione di PayPal. Devin Wenig, attuale presidente di eBay Marketplaces, assumerà la carica di amministratore delegato della nuova eBay, mentre Dan Schulman, top manager in American Express, guiderà la nuova PayPal. 
Il consiglio di amministrazione di eBay ha votato a favore dello scorporo di PayPal, il servizio di pagamenti online, che rappresenta circa il 40% del fatturato totale del gruppo californiano. L’operazione creerà due distinte società, che seguiranno ognuna il proprio percorso di crescita. “Per più di un decennio eBay e PayPal hanno beneficiato del fatto di essere parte di uno stesso gruppo, creando un sostanziale valore per gli azionisti – ha commentato l’amministratore delegato John Donahoe – Tuttavia, una revisione strategica approfondita con il nostro consiglio ha dimostrato che il mantenimento di eBay e PayPal insieme oltre il 2015 sarebbe diventato nettamente meno vantaggioso per i singoli business a livello strategico e competitivo”. Già da mesi l’azionista e magnate Carl Icahn spingeva in questa direzione, trovando però un muro, almeno fino a oggi. 
La revisione della strategia è forse stata necessaria dopo il deludente outlook, snocciolato in concomitanza con i risultati del secondo trimestre. Se la società americana delle aste online ha archiviato il periodo aprile-giugno con utili in progresso del 5,6% e ricavi in crescita del 13%, nonostante l’attacco informatico subito a maggio, l’outlook per il trimestre in corso ha deluso le attese: il fatturato è previsto tra 4,3 e 4,4 miliardi di dollari, mentre gli utili dovrebbero attestarsi nel range 65-67 centesimi ad azione (il mercato pronostica invece ricavi per 4,42 miliardi e profitti pari a 70 centesimi). 
In scia all’annuncio il titolo eBay si scalda: nel pre-market l’azione segna un progresso vicino a 10 punti percentuali.