Earnings season: i tecnologici continuano a stupire, Ibm e eBay battono le attese

Inviato da Daniela La Cava il Gio, 19/07/2012 - 09:12
Quotazione: MICROSOFT CORPORATION
Quotazione: GOOGLE INC
Quotazione: EBAY INC

Mentre lo scenario economico statunitense continua a rimanere debole, con una crescita modesta come si apprende dal Beige Book diffuso ieri sera, la stagione delle trimestrali continua a regalare delle piacevoli sorprese e guida al rialzo gli indici di Wall Street. Questa settimana sono sopratutto i risultati finanziari in arrivo dal mondo tecnologico a tirare su il morale dei listini a stelle e strisce. Tra questi quelli di Intel, ma anche quelli di eBay e Ibm annunciati ieri sera a mercato chiuso. E cresce l'attesa per i conti trimestrali di Microsoft e di Google in agenda questa sera. Martedì prossimo arriveranno i numeri del terzo trimestre fiscale 2012 della regina americana del tech: Apple.

Ma andiamo per ordine. Dopo i risultati migliori delle attese presentati martedì sera da Intel (ieri il titolo ha festeggiato in Borsa la trimestrale con un rialzo di oltre il 3%, ieri la scena l'ha conquistata Ibm. Il colosso informatico di Armonk ha ritoccato verso l'alto le previsioni per l'intero esercizio grazie ai profitti trimestrali migliori delle attese nel secondo trimestre. Ibm si attende quest'anno un utile per azione (Eps) operativo in salita fino ad almeno quota 15,1 dollari per azione contro le stime precedenti a 15 dollari. Per quanto riguarda il secondo trimestre la società ha registrato un Eps operativo in progresso del 14% a 3,51 dollari, battendo le attese ferme a 3,43 dollari. Unico tasto dolente le vendite che sono scese del 3% a 25,8 miliardi di dollari "trascinate al ribasso da una fiacca domanda per l'hardware". Il giro d'affari è stato inferiore alle indicazioni del mercato pari a 26,29 miliardi. Nell'after hours il titolo Ibm ha guadagnato quasi il 2%.

EBay ha fatto il pieno di utili nel secondo trimestre, grazie alla performance del sistema di pagamento PayPal e ai miglioramenti nel sito internet delle aste on line. Performance premiate dal mercato con il titolo che nell'after hours ha preso oltre il 4%. I profitti del gruppo Usa delle aste online nel trimestre hanno raggiunto i 692 milioni di dollari (53 centesimi per azione), oltre il risultato dello scorso anno che si era fermato a 283 milioni. Il fatturato è salito del 9,1% con un aumento del 10% nei volumi di beni scambiati (esclusi i veicoli). +26% è invece la crescita nel fatturato di PayPal, che diventa un ramo sempre più importante del business di eBay. La guidance per il terzo trimestre è stata riaffermata a 53-55 centesimi per azione su un fatturato previsto tra i 3,3 e i 3,5 miliardi di dollari, in rialzo rispetto alla precedente proiezione che voleva il fatturato a 3,25-3,35 milioni di dollari.

Stasera alla prova dei conti sono chiamate Google e Microsoft. Nell'attesa della trimestrale il gigante di Redmond ha annunciato che è in rampa di lancio il nuovo sistema operativo targato Microsoft. Windows 8, che supporterà molte più funzioni soprattutto per l'ottimizzazione di smartphone e tablet, sarà infatti sul mercato a partire dal prossimo 26 ottobre su ben 231 mercati e in 109 lingue.

COMMENTA LA NOTIZIA