1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Draghi spinge le borse europee, denaro su Aviva e Lagardere dopo i conti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seconda parte di seduta con il segno più per le borse europee dopo la conferenza stampa di Mario Draghi. “Draghi è apparso più accomodante del solito, forse più di quanto si aspettava qualche operatore, anche se non ha mancato di sottolineare i segnali di accelerazione mostrati dall’economia in questo inizio d’anno”, ha rimarcato Vincenzo Longo, Market Strategist di IG.

A Francoforte il Dax si è fermato a 11.978,39 punti, +0,09% rispetto al dato precedente, il Cac40 è salito a 4.981,51, +0,42%, e l’Ibex si è spinto a 9.998,40, +1,5%. Lieve territorio negativo per Londra, dove il Ftse100 è sceso dello 0,27% a 7.314,96 punti.

A seguito della pubblicazione dei conti, Aviva ha guadagnato il 6,66%, Lagardere il 10,25% e Carrefour è scesa del 4,03%. Akzo Nobel ha chiuso con un +12,99% (72,79 euro) dopo aver respinto un’offerta di acquisto della concorrente americana PPG Industries da 83 euro per azione.