1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Draghi spedisce l’eurodollaro ai minimi da 14 mesi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nuovo taglio del costo del denaro e acquisti di Covered bond e Abs (Asset backed securities) a partire da ottobre. Questa la ricetta presentata oggi dal chairman della Banca centrale europea Mario Draghi per combattere il mostro della deflazione e rilanciare le economie di Eurolandia. In caso contrario, ha spiegato il n.1 dell’Eurotower, “la Bce rimane pronta a intervenire con nuove misure straordinarie “.

Le nuove misure targate Bce hanno avuto l’effetto immediato di spingere al rialzo i listini azionari e accelerare la discesa dell’eurodollaro che ha bucato soglia 1,3 per la prima volta dal luglio del 2013 toccando un minimo a 1,2955.

Nel dettaglio, il tasso benchmark di Eurolandia scende dallo 0,15 allo 0,05 per cento mentre quello sui depositi passa dal -0,1 al -0,2 per cento. Nonostante Draghi non abbia precisato l’entità dello shopping di Covered bond e Abs, i ben informati parlano di circa 500 miliardi di euro. “Abbiamo discusso anche di un piano di quantitative easing – ha ammesso Draghi – alcuni membri avrebbero voluto fare di più, altri meno”.

“La decisione della Bce -ha commentato Vincenzo Longo di IG- è preparatoria in vista delle prossime aste Tltro che partiranno dal 18 settembre prossimo e l’ulteriore abbassamento dei tassi sui depositi dovrebbe impedire alle banche che faranno richiesta di fondi di tenerli ‘parcheggiati’ a Francoforte”. Questo rappresenta un punto particolarmente importante perché aumentando il prezzo del “parcheggio” nei forzieri della Bce, le banche potrebbero decidere di ridurre le richieste di fondi.

“L’effetto sull’economia reale dovrebbe essere pertanto indiretto e il successo dipenderà dai fondi che le banche richiederanno a partire dal 18 settembre prossimo”, continua Longo.