Dpef prevede cessione quote Poste Italiane, possibile apertura ai privati anche per Sace

Inviato da Titta Ferraro il Gio, 16/07/2009 - 08:49
Possibile cessione di quote di partecipazione in Poste Italiane e del capitale dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, mentre per Sace si valuteranno iniziative volte all'apertura del capitale ai privati. E' quanto si evince dal Dpef presentato ieri dal governo. Per le quote di Poste Italiane e Zecca occorrerà il verificarsi di date condizioni (superamento di vincoli normativi, adozione di piani di ristrutturazione industriale, definizione di un adeguato quadro regolatorio). Per quanto riguarda invece le società partecipate e già quotate in Borsa (Enel, Eni e Finmeccanica) l'intenzione è quella di mantenere l'attuale quota di controllo poichè sono ritenute aziende strategiche per il Paese.
COMMENTA LA NOTIZIA