1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Dpef prevede cessione quote Poste Italiane, possibile apertura ai privati anche per Sace

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Possibile cessione di quote di partecipazione in Poste Italiane e del capitale dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, mentre per Sace si valuteranno iniziative volte all’apertura del capitale ai privati. E’ quanto si evince dal Dpef presentato ieri dal governo. Per le quote di Poste Italiane e Zecca occorrerà il verificarsi di date condizioni (superamento di vincoli normativi, adozione di piani di ristrutturazione industriale, definizione di un adeguato quadro regolatorio). Per quanto riguarda invece le società partecipate e già quotate in Borsa (Enel, Eni e Finmeccanica) l’intenzione è quella di mantenere l’attuale quota di controllo poichè sono ritenute aziende strategiche per il Paese.

Commenti dei Lettori
News Correlate
BOND

Ferrovie dello Stato, collocato bond da 800 milioni a 8 anni

Ferrovie dello Stato ha lanciato questa mattina un’obbligazione senior da 800 milioni di euro e scadenza a 8 anni. La società emittente ha ricevuto ordini superiori a 1,9 miliardi di euro e alla chiusura del book ordini vedeva una domanda di 150 mili…

ACQUISIZIONE

TPS Group acquisisce il 70% di Stemar Consulting

TPS, holding operativa del Gruppo TPS, ha sottoscritto un accordo per l’acquisizione del 70% di Stemar Consulting, attiva nel settore del Cost Engineering (reverse engineering e analisi degli aspetti progettuali e realizzativi al fine di ridurre il c…

EMISSIONE BOND

FS Italiane: nuovo mandato per emissione obbligazionaria a 8 anni

Ferrovie dello Stato Italiane ha conferito mandato per l’emissione di notes in Euro, RegS senior unsecured con ammontare benchmark, bearer form con scadenza a 8 anni.

L’operazione, che sarà lanciata a breve, è soggetta a condizioni di mercato. Ba…