Dpef, Padoa-Schioppa: "Ora c'è un piano di legislatura"

Inviato da Daniela La Cava il Gio, 27/07/2006 - 08:15
Disco verde in Parlamento al Dpef, il documento di programmazione economica e finanziaria per il 2007-2011. Un documento che ieri è stato difeso alla Camera dal ministro dell'Economia, Tommaso Padoa-Schioppa: è "un atto molto importante, non solo perché si fissano i saldi di finanza pubblica a cui poi la manovra di bilancio dovrà attenersi, ma perché questo Dpef traccia il programma di legislatura ed è la prima volta". Una risposta implicita a chi in queste settimane ha sostenuto la possibilità di abolire il Documento. Secondo il ministro, il piano è "incentrato sulla crescita economica". Intervenendo al Senato il viceministro Vincenzo Visco, dopo aver detto che la situazione dei conti pubblici italiana non è in crisi ma in "declino", ha anche lui insistito sulla crescita, osservando che le stime sul Dpef sono "prudenti". Tanto che, se la politica del governo avrà successo, "quelle cifre saranno più elevate". Padoa-Schioppa ha inoltre spiegato che il Dpef "indica due elementi fondamentali per l'aumento della produttività: lo sviluppo delle infrastrutture e l'accrescimento della concorrenza".


COMMENTA LA NOTIZIA