Downgrade S&P: probabile nei prossimi anni nessun grande Paese con tripla A (Exane Bnp)

Inviato da Floriana Liuni il Lun, 16/01/2012 - 15:51
Quali conseguenze avrà il declassamento di S&P sulla zona Euro sui meccanismi anti crisi dell'Unione europea? Secondo gli analisti di Exane Bnp, la decisione dell'agenzia di rating peserà sull'EFSF, perchè il fondo salva stati potrebbe perdere la tripla A dal momento che non è più garantito da Stati con la reputazione intatta, e avere quindi difficoltà nella raccolta fondi. Se tale conseguenza è già stata in gran parte scontata dal mercato, tuttavia, la ripercussione maggiore potrebbe interessare il meccanismo di stabilità europeo ESM, anche se si tratta di un meccanismo la cui raccolta fondi non dipende direttamente dal rating dei singoli Stati.
"Il downgrade di S&P - continuano gli analisti - dovrebbe, inoltre, esercitare una certa pressione sui restanti paesi dell'Eurozone con rating AAA (Germania in particolare) che dovranno accettare la mutualizzazione del debito pubblico di altri paesi della zona o soffriranno le conseguenze dei defaults. In entrambi i casi, il loro rating AAA è minacciato. Effettivamente, nei prossimi anni, è molto probabile che non ci sarà nessun grande paese con rating AAA".
COMMENTA LA NOTIZIA