Dow Jones a un passo da quota 10800

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si aggrava la situazione sui mercati azionari statunitensi, dove il Dow Jones scende di oltre un punto percentuale, arrivando in questo momento a toccare i 10813 punti. Molto peggio fa il Nasdaq, che cede l’1,85% a 2112 punti. Una serie di rialzi ai tassi d’interesse che hanno interessato Eurozona, Corea del Sud e India, hanno rinvigorito lo scenario di restrizioni monetarie a livello globale e quindi l’ipotesi dell’approssimarsi di una frenata dell’economia mondiale. A livello settoriale anche nella seduta odierna si osserva all’interno del Dow Jones la preferenza degli investitori per comparti difensivi, quale in particolare quello dei beni di largo consumo, dove Procter & Gamble beneficia anche della conferma dell’outlook sulle vendite del quarto trimestre fiscale.

Commenti dei Lettori
News Correlate
BORSA ITALIANA

Titoli di Stato: spread BTp-Bund 10y a 188 punti base

Spread a 188 punti base quando sono da poco passate le ore 13. Il differenziale di rendimento fra il BTp e il Bund a dieci anni è in risalita questa mattina dopo il rally di ieri, innescato dall’esito del primo turno delle presidenziali francesi, in …

BORSA ITALIANA

STM: maglia rosa a Piazza Affari, l’effetto Macron non svanisce

STMIcroelectronics torna a dir la sua a Piazza Affari dove in due sedute ha recuperato parecchio del terreno lasciato scoperto nelle scorse settimane. Il titolo questa mattina è tornato sopra i 14,5 euro e ora registra la miglior performance fra le b…

BORSA ITALIANA

Piazza Affari: prosegua in rialzo, FTSE Mib oltre 20.700 punti

Il tono mantenuto da Piazza Affari quest’oggi è ancora orientato al rialzo. L’indice FTSE Mib prosegue la corsa oltre i massimi da gennaio 2016 intorno alle ore 12.30 ha superato i 20.717 punti con un guadagno dello 0,16%.
Buona la seduta fino ad or…

BORSA ITALIANA

Technogym: titolo aggiorna massimi storici, per JP Morgan vale 5,50 euro

Seduta positiva per Technogym che questa mattina ha aggiornato i top storici a 7,11 euro. Il titolo cavalca l’onda lunga dell’euforia post-elezioni francesi anche se il +55% messo a segno da inizio anno parla di una storia di ottimismo che ora però p…