1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bond da massimi 200 milioni e Ramsey a costo zero, doppietta della Juventus scalda la Borsa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Primi scorci di giornata a spron battuto per il titolo Juventus che sale di oltre il 2% a 1,34 euro. Il titolo, già protagonista alla vigilia in scia all’allungo in testa al campionato, oggi beneficia del doppio annuncio da parte della società.

Ramsey bianconero e bond fino a 200 milioni

Prima è arrivata l’attesa ufficializzazione dell’acquisto di Ramsey a parametro zero. Il calciatore dell’Arsenal passerà alla Juventus la prossima estate. In una breve nota il club bianconero scrive di “avere perfezionato un contratto di prestazione sportiva con Aaron James Ramsey con effetti dal primo luglio 2019 e scadenza al 30 giugno 2023”. A fronte del tesseramento del calciatore, Juventus sosterrà oneri accessori per 3,7 milioni di euro, pagabili entro il 10 luglio 2019.

 

E’ poi arrivata la decisione del cda di procedere all’emissione in una o più tranche un prestito obbligazionario non convertibile per un importo nominale complessivo compreso tra 100 milioni e 200 milioni di euro, con collocamento riservato a investitori qualificati. L’emissione  ha lo scopo di dotare la società di risorse finanziarie per la propria attività ottimizzando la struttura e la scadenza del debito. La società informa che l’ammontare, la durata e le caratteristiche principali dell’emissione obbligazionaria verranno determinate in maniera puntuale sulla base delle opportunità offerte dal mercato. È inoltre previsto che le obbligazioni siano quotate presso un mercato regolamentato o un sistema multilaterale di negoziazione dell’Unione Europea.

La prepotente ascesa in Borsa

Il titolo Juventus risulta il secondo migliore da inizio anno sul Ftse Mib con un rally di circa il 26%. Lo scorso 27 dicembre il club bianconero è entrato ufficialmente nel paniere principale di Piazza Affari. Dai primi rumor sull’acquisto di Cristiano Ronaldo, risalenti allo scorso giugno, il titolo ha raddoppiato il proprio valore; andando ancora più indietro il balzo è del 300% rispetto ai livelli di inizio 2017.