La doppia caccia di Buffett (Fondionline.it) - 2 -

Inviato da Redazione il Mar, 08/05/2007 - 14:43
La filosofia di investimento di Buffett è basata sia sull'adozione di un approccio che privilegia la calma durante la fase di valutazione ed individuazione, sia sulla scelta di business di cui ben si comprende il funzionamento. Questo comportamento ha permesso al gestore di incrementare il valore dei titoli Berkshire di circa il 3.600% dal 1987 (sei volte la rivalutazione sperimentata dall'indice che raggruppa tutte le società quotate sul listino di New York).
L'anno scorso la sua filiale MidAmerican Energy Holdings ha portato a termine una fusione con la Pacific Corp -impresa di Scottish Power per 5.100 milioni di dollari (si è trattato della maggiore acquisizione dell'impresa dal 1998, anno in cui acquisì la società di ri-assicurazione General Re per 17.600 milioni di Usd). Nel 2006 ha concluso anche l'acquisto di un'azienda estera: l'80% del fabbricante israeliano di utensili Iscar Metalworking per 4.000 milioni di Usd.
Alla soglia dei 76 anni Buffett continua a cercare un valido sostituto. E l'aspirante alla sua poltrona nella Berkshire Hathaway dovrà dimostrare quanto vale. Buffett ha dichiarato che riunirà quattro candidati e darà a ciascuno 5.000 milioni di Usd da gestire. Il compenso per il lavoro svolto sarà pari al 10% dei guadagni eventualmente ottenuti in un arco temporale di cinque anni (sempre che riescano a battere l'indice Standard and Poor's). A cura di www.fondionline.it
COMMENTA LA NOTIZIA