1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Dopo Terna ed ST e’ Snam nel mirino della Cdp

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo l’avventura Terna e ST la Cassa depositi e prestiti è ancora alla ricerca di buoni investimenti. Eni le offrirebbe l’occasione giusta, suggeriscono indiscrezioni di stampa. Secondo le voci, il gruppo petrolifero italiano sarebbe pronto a cedere la quota pari al 30% di Snam Rete Gas e l’interlocutore sarebbe proprio la Cassa Depositi e Prestiti. Non c’è ancora una trattativa. Semplicemente ci sarebbero stati i primi contatti tecnici, di maniera. Che l’interesse sia reale, viene suggerito dalla mossa dei tecnici, che si sono già messi al lavoro. Come in tutte le storie che si rispettono, c’è un nodo da sciogliere. In questo caso si tratta del governo, che vuole mantenere il controllo sulla società che gestisce la rete nazionale di trasmissione del gas. La soluzione percorribile, che propongono le indiscrezioni, sarebbe la cessione del 30% di Snam, oggi controllata per il 50% dall’Eni, a Cdp che ha come primo azionista il Tesoro per il 70%. Tutto quadra. Tutti felici e contenti.