Dopo i fuochi d'artificio arrivano le prese di profitti sui Viaggi del Ventaglio

Inviato da Redazione il Mer, 04/10/2006 - 12:01
Torna la calma attorno ai Viaggi del Ventaglio. Il titolo del tour operator dopo i fuochi d'artificio di ieri sulla notizia di un accordo con le banche per la ritrutturazione del debito segna un calo del 3,23% a 0,693 euro. Ieri dagli istituti bancari creditori è arrivato il via libera alla proposta di ristrutturazione del debito formulata dal gruppo e da Cornell Capital Partners, il fondo che l'11 settembre scorso si è impegnato a sottoscrivere un aumento di capitale fino a un massimo di 70 milioni. In particolare la proposta accettata dalle banche creditrici prevede la rinuncia ai crediti chirografari per un ammontare di 42 milioni di euro, il riscadenziamento dei debiti residui su un arco temporale di 24 mesi a decorrere dal 12 novembre prossimo, l'accettazione del mancato rispetto dei covenants contrattuali anche in funzione del presupposto di continuità aziendale, il mantenimento delle linee di credito residue, il ripristino di linee di credito relative ad anticipazioni su partenze e prenotazioni. Il perfezionamento degli accordi dovrebbe avverarsi tra la prima metà di ottobre e la fine del dicembre 2006.
COMMENTA LA NOTIZIA