1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Dollaro indebolito, per l’euro possibilita’ di rivedere quota 1,2970

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

eduta poco interessante per Piazza Affari con molti operatori che hanno preferito andare a festeggiare il sessantesimo anniversario della Repubblica, A ravvivare la giornata ci ha pensato l’euro/dollaro, schizzato verso l’alto dopo la pubblicazione, negli Stati Uniti d’America, dei dati sul mercato del lavoro in maggio, molto deludenti con appena 75.000 nuovi posti di lavoro creati nei comparti non agricoli contro le attese degli analisti che stimavano una crescita a 170.000 dopo i 138.000 del mese precedente. La rilevazione era molto attesa e potrebbe essere decisiva per avvicinare una pausa nel cammino di rialzo dei tassi di interesse negli Usa, una situazione che sfavorisce il dollaro. Nel momento in cui i mercati del Vecchio continente si avviano alla chiusura delle contrattazioni, la moneta unica europea avanza di circa un punto percentuale sul biglietto verde, attestandosi intorno a quota 1.2920. Un movimento reso ancora più importante dalla violazione della resistenza che ha contenuto l’euro/dollaro sotto area 1,29 dalla metà del mese di maggio. Ora si apre la possibilità di andare all’attacco dei più recenti massimi in area 1,2970 e, successivamente del seguente obiettivo a 1,3130. Al ribasso la base del canale laterale di cui si è detto, posta a quota 1,2690, è un rilevante argine a discese che, alla rottura, porterebbero verso 1,2630 in prima battuta e 1,2530 in un secondo momento.