1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Dollaro in panne dopo Pil Usa e ordini beni durevoli, corrono yen e chf

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Decisa accelerazione ribassista per il dollaro statunitense dopo i deboli riscontri pervenuti da Pil e ordini beni durevoli. Il cross euro/dollaro si è spinto fino a quota 1,3650, sui massimi dal 9 giugno.

Il Pil Usa nel primo trimestre ha mostrato una contrazione del 2,9%, decisamente peggiore rispetto alla precedente lettura (-1%) e rispetto alle attese degli analisti (-1,8). Per la prima economia mondiale si tratta della maggiore contrazione dal 2009. Male anche gli ordini di beni durevoli che hanno mostrato una contrazione dell’1% rispetto al -0,8% precedente (consensus era per una variazione nulla).

Deludenti indicazioni macro che hanno spinto al rialzo le principali valute rifugio. Lo yen sale rispetto al dollaro con cross $/Y ai minimi di giornata a 101,7. In ascesa anche il franco svizzero cross Usd/chf sceso in area 0,8915.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACRO

Germania: +3% a/a per prezzi alla produzione a giugno

Nel mese di giugno i prezzi alla produzione hanno registrato una crescita del 3% su base annua rispetto al precedente +2,7% della passatya rilevazione, mentre su base mensile il dato …

VERSO LA QUOTAZIONE IN BORSA

Sg Company: presentata domanda ammissione su Aim Italia

Sg Company, società attiva nella comunicazione integrata Live&Digital, ha presentato ieri la domanda di ammissione alle negoziazioni delle azioni ordinarie su Aim Italia. Obiettivo della società italiana, guidata da Davide …

APPUNTAMENTI DELLA GIORNATA

Market mover: l’agenda di venerdì 20 luglio

Ultima seduta della settimana poco densa di appuntamenti macro di rilievo. In mattinata verranno diffuse le nuove stime NIESR sull’economia britannica. Da oltreoceano focus su vendite al dettaglio e inflazione …