Dollaro giù dopo uscita scena Summers da corsa per guida Fed

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il passo indietro di Larry Summers che si è ritirato dalla corsa per la guida della Federal Reserve si fa sentire oggi sul mercato valutario con una netta prevalenza delle vendite sul dollaro. Il biglietto verde cede rispetto a tutte le altre principali valute con cross dollaro/yen sceso a 98,8, mentre l’euro/dollaro si è spinto fino a 1,3373.

Nel fine settimana Summers, ex segretario al Tesoro americano e anche ex consigliere di Obama alla Casa Bianca, ha ritirato la sua candidatura dalla corsa alla presidenza della Fed consapevole del fatto che la designazione avrebbe dato adito a divisioni all’interno della banca centrale. “Ogni eventuale processo di una mia nomina (di fronte al Congresso) non sarebbe accolta con favore e non sarebbe utile nell’interesse della Federal Reserve, del governo, della ripresa economica ora in atto” ha scritto Summers in una lettera indirizzata al presidente degli Stati Uniti, Barack Obama.

La notizia è stata ben accolta dal mercato che ora vede la strada spianata per la nomina di Janet Yellen, attuale vice presidente della Fed. “Senza Summers viene meno l’incertezza circa il proseguimento della linea di politica monetaria degli Usa – commenta oggi Michael Hewson, Senior Market Analyst di CMC Markets – e i mercati hanno reagito positivamente all’annuncio a sorpresa, convinti che Janet Yellen (ora unico candidato in pectore a sostituire Bernanke) non potrà che continuare sulla strada già tracciata”. L’esperto di CMC rimarca come il rafforzamento dell’euro, tornato sui massimi di agosto, rappresenta un problema ben noto ai policymakers europei e potrebbe costituire l’oggetto delle disamine del presidente della Bce Mario Draghi, chiamato a dare uno speech questa mattina.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Germania: S&P’s conferma la tripla A, l’outlook è stabile

S&P Global Ratings ha annunciato di aver confermato la valutazione “AAA/A-1+” assegnata alla Repubblica federale tedesca. “L’outlook stabile riflette la convinzione che nei prossimi due anni i conti pubblici tedeschi e il forte avanzo esterno continu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

RICAVI PRELIMINARI

Luxottica: +5,2% per il fatturato del primo trimestre, outlook confermato

Grazie al forte contributo di Europa e America Latina, all’andamento favorevole dei cambi e all’ottima performance del marchio Ray-Ban, il primo trimestre di Luxottica si è chiuso con una crescita del fatturato del 5,2% a 2.384 milioni di euro (+1,9%…

MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…