Il dollaro aspetta i dati sul mercato del lavoro. Dollar index sempre vicino ai massimi

Inviato da Alessandro Piu il Ven, 07/11/2014 - 12:18

Il dollaro si mantiene vicino ai massimi toccati a 88,174 contro un paniere di valute. Il dollar index si trova a 87,957. Le ultime spinte alle quotazioni del biglietto verde sono arrivate dalla Bank of Japan e, ieri, dalla Banca centrale europea. Il cambio tra dollaro e yen rimane nelle vicinanze di 115,50 mentre l'euro/dollaro lotta in area 1,24 dopo aver toccato minimi dall'agosto 2012 a 1,2363. "L'avanzata del dollaro è ad ampio raggio - è il commento degli analisti di Intesa Sanpaolo - interessando fra gli altri i cambi contro dollaro australiano, dollaro canadese e sterlina". I movimenti della seduta odierna sono tuttavia limitati, in attesa dell'importante dato sul mercato del lavoro in uscita questo pomeriggio.

 

"I sussidi di disoccupazione - si legge nel report di Intesa Sanpaolo - proseguono sul trend in calo: nella settimana conclusa il 1° novembre scendono a 278 mila da 288 mila della settimana precedente e segnalano che anche a novembre la dinamica occupazionale potrebbe essere almeno pari a 250 mila nuovi posti al mese". Il consensus di mercato stima un tasso di disoccupazione stabile a 5,9% e 230 mila nuove buste paga nei settori non agricoli, in calo rispetto ai 248.000 del mese precedente.

 

"Graficamente l'euro/dollaro continua a tendere in direzione di 1,20 - è l'analisi degli esperti di CMC Markets -. La rottura al ribasso di 1,24 aumenta le prospettive di un nuovo declino verso 1,2040 e i minimi del 2012. Tuttavia, con i tassi di interesse di breve termine ai massimi livelli esiste la possibilità di una rapida puntata a 1,2570. Solo sopra questo livello si potrà pensare ad allunghi verso 1,28".

COMMENTA LA NOTIZIA