1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Dolce Vita bye bye: Hume (LB), Italia cresce meno del resto d’Europa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Bye bye Dolce Vita. Titolava qualche anno fa in un’inchiesta tagliente sul nostro Paese l’Economist. Da allora è cambiato ben poco in Italia: nella classifica stilata da un osservatore un po’ meno di parte, Michael Hume, capo economista della Lehman Brothers, il Belpaese è il fanalino di coda sul piano della crescita attesa nei prossimi anni in un match diretto con Germania, Francia, Spagna e Olanda. L’esperto della maison d’affari americana stima infatti per il 2007 una crescita tricolore pari all’1,7%, che scenderà a quota 1,4% quest’anno per ridursi ancora nel 2009 allo 0,9%. Anche al motore dell’economia in Europa, la Germania, le previsioni dipingono un quadro in rallentamento: secondo i calcoli di Hume la crescita scenderà dal 2,6 dell’anno passato all’1,5% 2008 fino all’1,4% nel 2009.