Divorzio da Olimpia, Hopa detta le sue condizioni a Pirelli

Inviato da Redazione il Mar, 11/04/2006 - 08:47
Pirelli ha 15 giorni di tempo in più rispetto all'8 maggio per presentare a Hopa il conto della sua buonuscita da Olimpia dove ha il 16 per cento. Ma la finanziaria bresciana pone due condizioni: la definizione degli accordi con la cassaforte preceda e non segua quelli di Holinvest; il prezzo di mercato delle azioni Telecom sia calcolato sulla media dell'ultimo periodo, più il premio finanziario di 208 milioni risalente ai tempi di Olivetti, maggiorato ancora - questa la novità dell'ultima ora - di un ulteriore premio di maggioranza, detratti 520 milioni della quota parte di debiti. Questo premio di maggioranza sarebbe dovuto perché la quota di Hopa influisce sulla governance di Telecom. Ieri a Milano c'è stato il vertice dei soci forti dalla finanziaria bresciana: oltre ai rappresentati di Mps, Unipol, Bpi c'erano Romano Marniga per conto di Fingruppo ed Ettore Lonati per gli altri soci bresciani.
COMMENTA LA NOTIZIA