1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Lavoro ›› 

Disoccupazione in rialzo tra i dipendenti a tempo indeterminato di piccole aziende

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tempi bui per il mercato del lavoro in Italia, soprattutto per i dipendenti a tempo indeterminato nelle piccole realtà aziendali. Nel quarto trimestre del 2009 i dati raccolti e diffusi dall’Istat mostrano che il tasso di disoccupazione nella Penisola è salito all’8,2% dal precedente 7,8%, aggiungendo 428mila persone alle file dei senza-lavoro. Tra questi, aumenta la quota negli ultimi tre mesi del 2009 dei dipendenti con contratto a tempo indeterminato impiegati in realtà aziendali di piccole dimensioni, soprattutto del Nord-Centro Italia. “Emerge la seconda successiva flessione tendenziale dei dipendenti a tempo indeterminato, concentrata nelle imprese di più ridotta dimensione – si legge nella nota dell’istituto nazionale di statistica – In base alla tipologia di orario, il calo dell’occupazione sintetizza l’accentuata riduzione dei dipendenti a tempo pieno”. Con riguardo alla sola occupazione dipendente, nell’ultimo scorcio del 2009 il lavoro a tempo parziale, dopo le due consecutive riduzioni nei trimestri precedenti, ha evidenziato un recupero (+1,8 per cento, pari a 46.000 unità) dovuto ai contratti a carattere permanente. L’aumento, localizzato nel Nord-ovest e nel Centro, interessa esclusivamente le donne e il settore terziario.