1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Lavoro ›› 

Disoccupazione in lieve calo a maggio, ma quella giovanile tocca un nuovo record

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il tasso di disoccupazione si attesta a maggio al 10,1%, registrando un lieve calo (-0,1 punti percentuali) rispetto ad aprile quando era al 10,1%. Sale però di 1,9 punti rispetto all’anno precedente. Lo ha reso noto oggi l’Istat, in base a dati provvisori. Secondo il rapporto statistico, il numero dei disoccupati in Italia è sceso a maggio di 18mila unità, a 2.584mila. Seppur lieve, si tratta della prima diminuzione del tasso di disoccupazione da febbraio del 2011. All’Istat però precisano che il quadro resta sostanzialmente stazionario con una disoccupazione su “valori molto elevati”. Su base annua, il numero dei senza lavoro è cresciuto del 26% a 534mila unità. La situazione più grave continua a essere quella dei giovani. A maggio il tasso di disoccupazione dei 15-24enni è pari al 36,2%, in aumento di 0,9 punti percentuali rispetto ad aprile. Si tratta di un nuovo massimo storico. La crisi del mercato del lavoro mostra scarsi segni di allentamento anche nell’Eurozona, dove il numero dei disoccupati è aumentato di 88.000 a maggio, segnando il tredicesimo aumento consecutivo mensile e spingendo il tasso di disoccupazione su un nuovo record all’11,1% dal precedente 11%. Persiste la forte divergenza tra gli Stati membri, con il tasso di disoccupazione in Germania stabile al 5,6% e la disoccupazione in Spagna in ulteriore aumento dal 24,3% al 24,6%.