1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Disoccupazione in calo a giugno, ma gli occupati rimangono ai minimi dal 2000

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Timidi segnali di ripresa per il mercato del lavoro con la disoccupazione che ritraccia dai massimi a 36 anni toccati a maggio. I dati di giugno diffusi oggi dall’Istat evidenziano infatti un calo del tasso di disoccupazione in Italia al 12,1% dal 12,2% del mese precedente. Guardando agli ultimi 12 mesi la disoccupazione è in aumento di 1,2 punti. Il numero di disoccupati, pari a 3 milioni 89 mila, diminuisce dell’1% rispetto al mese precedente (-31 mila) ma aumenta dell’11% su base annua (+307 mila).

Sale invece la disoccupazione tra i giovani
Cattive notizie invece dalla disoccupazione giovanile. Infatti tra i 15-24enni le persone in cerca di lavoro sono 642 mila e rappresentano il 10,7% della popolazione in questa fascia d’età. Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni è pari al 39,1%, in aumento di 0,8 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 4,6 punti nel confronto tendenziale.

Occupati ai minimi dal 2000
A giugno gli occupati risultano scesi a quota 22 milioni 510 mila, in diminuzione dello 0,1% rispetto al mese precedente (-21 mila) e dell’1,8% su base annua (-414 mila). Il tasso di occupazione, pari al 55,8%, rimane invariato in termini congiunturali sui minimi dal terzo trimestre del 200 con una diminuzione di 1 punto percentuale rispetto a dodici mesi prima.

Inattivi in aumento
Per quanto riguarda gli individui inattivi tra i 15 e i 64 anni, risultano in aumento dello 0,3% rispetto al mese precedente (+39 mila unità) e dello 0,4% rispetto a dodici mesi prima (+51 mila). Il tasso di inattività si attesta al 36,4%, in aumento di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali e di 0,2 punti su base annua.