Il dietrofront del dollaro infiamma il petrolio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’accelerazione al ribasso del dollaro (cross euro/dollaro a quota 1,42 $), abbinata al rinnovato ottimismo sui mercati, sta spingendo il petrolio che avanza con decisione a New York. Il future sul Wti con scadenza a settembre viaggia in rialzo di circa 2 punti percentuali a 70,75 dollari al barile dopo esser sceso nella prima parte di seduta sotto la soglia dei 69 dollari. Intanto alle 16.30 sono attesi i riscontri delle scorte settimanali di greggio negli Usa, attese in rialzo di 1 mln di barili.