Diasorin, compiuto il ritracciamento nel mirino ci sono i massimi storici

QUOTAZIONI Diasorin
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Interessante impostazione tecnica per Diasorin, ieri uno dei pochi titoli in grado di archiviare la seduta con il segno più. Le azioni del gruppo piemontese sono riuscite quest’oggi ad aprire sopra le resistenze statiche poste a 34,35 euro, top intraday lasciato in eredità dalla seduta del 5 luglio scorso. Il segnale è particolarmente significativo in quanto, se confermato in chiusura di giornata, permetterebbe il completamento di un doppio minimo in costruzione dallo scorso 7 giugno. A questo punto i massimi storici registrati lo scorso 2 febbraio a 36,59 euro appaiono il più naturale degli obiettivi. Significativo anche il comportamento che ha caratterizzato la giornata di ieri: una volta provato l’affondo ribassista, i supporti dinamici offerti sul grafico daily dalle medie mobili a 14 e 55 periodi transitanti in entrambi i casi in prossimità dei 33,33 euro hanno fornito al titolo il loro sostegno grafico e consentito un notevole rigetto. A riprova basta osservare l’ombra della candela giapponese disegnata ieri. A livello operativo è quindi possibile entrare in acquisto a 34,35 euro. Con stop al cedimento dei 32,94 euro, il primo target intermedio è a 36,20 euro mentre il secondo, ottenuto estendendo completamente al rialzo il doppio minimo citato in precedenza, è a 37,98 euro.