Di Pietro risponde al commissario Ue Neelie Kroes

Inviato da Redazione il Ven, 05/01/2007 - 15:22
Il ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro ha risposto questo pomeriggio alle dichiarazione del commissario europeo alla Concorrenza Neelie Kroes relative alla vicenda Autostrade/Abertis.
"Contrariamente a quanto pensa il commissario Neelie Kroes lo Stato Italiano ha il diritto dovere, prima di autorizzare il trasferimento della concessione, di valutare quali siano le intenzioni dell' acquirente in ordine alle inadempienze finora riscontrate da parte dell'attuale concessionario". Le dichiarazioni di Di Pietro arrivano in risposta al comunicato di Neelie Kroes che segnalava come i processi autorizzativi non vadano utilizzati dai governi nazionali per risolvere problemi pregressi e prevenirne di futuri in merito al sistema delle concessioni. Il ministro ha poi aggiunto che "se è vero come è vero che la concessione a suo tempo riconosciuta ad Aspi non tutela a sufficienza gli interessi pubblici italiani e i diritti dei consumatori, è naturale che al nuovo concessionario si chieda di non ripetere gli stessi errori commessi dal soggetto cui subentra. Siamo invece contenti - conclude Di Pietro - che al Commissario siano finalmente chiare le motivazioni di interesse pubblico per cui abbiamo sostenuto la necessità di una preventiva autorizzazione".
COMMENTA LA NOTIZIA