Dexia pronta a chiedere 40 miliardi al mercato per non dipendere dalla Bce

Inviato da Valeria Panigada il Ven, 01/02/2013 - 08:53
Dexia, la banca franco-belga più volte salvata dagli aiuti di Stato, pensa di emettere 40 miliardi di euro in debito per raccogliere prestiti dalle banche e non dover più dipendere dagli aiuti della Banca Centrale Europea. La notizia è riportata dal Financial Times. La banca spera nella ripresa dei flussi di investimento da parte dei privati con il ritorno della fiducia sul mercato. Il Ceo Karel De Boeck ha puntualizzato, secondo il quotidiano, che per le emissioni negli Usa sarà necessario ottenere un rating dalle agenzie, e che in generale il problema sarà emettere debito ad un basso prezzo.
COMMENTA LA NOTIZIA