1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Deutsche Telekom lancia un allarme sui conti 2007

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Allarme rosso sui conti finanziari di Deutsche Telekom. A lanciarlo è stato lo stesso colosso della telefonia fissa tedesco, che, per la seconda volta nel giro di sei mesi, ha ritoccato verso il basso le previsioni per il 2007. La società prevede ora di totalizzare nel 2007 un margine operativo lordo (Ebitda) pari a 19 miliardi di euro, al di sotto delle stime fatte in precedenza e pari a 19,7 miliardi (sei mesi fa le previsioni di Ebitda erano già state tagliate da 20,2 a 19,7 miliardi). I ricavi saranno invece leggermente più alti delle attese, facendo registrare un miglioramento “moderato”, mentre il free cashflow sarà in linea con quello conseguito nel corso del 2006. A pesare come un macigno sia la forte concorrenza in Germania, sia il mercato valutario, con la debolezza del dollaro che non aiuta certo il bilancio. Per quanto concerne l’esercizio 2006, Deutsche Telekom ha anticipato di avere conseguito un Ebitda compreso tra 19,2 e 19,7 miliardi di euro, mentre i ricavi sono attesi a 61,3 miliardi, poco al di sotto del limite inferiore delle indicazioni fornite in precedenza al mercato, che stimavano vendite nell’intervallo tra 61,5 e 62,1 miliardi di euro.


A ridosso del profit warning non sono tardati ad arrivare i giudizi delle case d’affari. Gli analisti di Citigroup hanno subito deciso di dare una bella sforbiciata al rating sul colosso telefonico, portandolo a “sell” (vendere) dal precedente “hold” (mantenere). Decisamente più positivi gli esperti di Nomura, che hanno confermato la raccomandazione “buy” (acquistare l’azione). “La notizia dell’allarme sul margine operativo lordo – commenta il broker nipponico – è deludente, ma riteniamo che il mercato non reagirà in modo così negativo alla cosa, soprattutto per via dell’arrivo del nuovo management. Continuiamo inoltre a credere che il titolo sia fondamentalmente poco caro”. Quasi dello stesso parere gli analisti di Bear Stearns, secondo cui “dato il nuovo management e il timing dell’annuncio, crediamo che la nuova guidance sia realistica e che, nonostante la revisione delle stime di Ebitda, l’azione Deutsche Telekom resti poco cara sulla base dei cashflows”. Ecco perché dalla banca d’affari hanno deciso di confermare il rating “outperform” (il titolo farà meglio del mercato), con target price fissato a 18,3 euro. Intanto, alla Borsa di Francoforte, nel primo pomeriggio, le azioni del gruppo della telefonia fissa teutonico cedono sul campo un secco 4,50% circa, attestandosi a 13,46 euro.