1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Deutsche Bank: serve un fondo europeo da 150 miliardi per le banche

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
bancheLe banche europee, non solo quelle italiane, hanno bisogno di risorse fresche e per questo è necessario un fondo pubblico da 150 miliardi di euro. La proposta arriva a sorpresa dall’intransigente Germania. Più nello specifico da Deutsche Bank, tra le maggiori banche europee e la prima in terra teutonica. “L’Europa è estremamente malata e deve iniziare ad affrontare i suoi problemi velocemente, oppure potrebbe esserci un incidente”, ha detto David Folkerts-Landau, capo economista di Deutsche Bank, in una intervista a Welt Am Sonntag, spiegando di temere una nuova crisi bancaria europea, grave anche se non della stessa portata di quella del 2008.
Il capo economista di Deutsche Bank ha avanzato dunque l’idea di un mega piano di ricapitalizzazione per gli istituti di credito europei per 150 miliardi di euro, alimentato con risorse pubbliche. Una proposta che arriva mentre sono in corso i negoziati tra il governo italiano e Bruxelles per cercare una soluzione nella gestione dei crediti in sofferenza. E proprio oggi si apre a Bruxelles la riunione dell’Eurogruppo per la prima volta a 19 membri dopo l’uscita della Gran Bretagna. Oltre agli effetti della Brexit i ministri finanziari discuteranno della procedura per sanzionare Portogallo e Spagna, la cui decisione sarà presa dall’Ecofin, in agenda domani. Il doppio vertice potrebbe essere l’occasione per discutere anche dell’unione bancaria e delle misure da prendere la stabilizzazione del settore. 
Un settore, quello bancario europeo, che da inizio anno ha perso oltre il 34% in Borsa (Eurostoxx Banks). Il titolo Deutsche Bank ha ceduto oltre il 48% da gennaio scorso, dopo che a inizio febbraio erano scoppiati timori sulla sua capacità di rimborso (leggi QUI).