1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Deutsche Bank prevede una maxi perdita da 6,2 miliardi nel III trimestre, a rischio il dividendo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Deutsche Bank lancia un profit warning, facendo cadere un’altra tegola sulla testa della Germania alle prese con lo scandalo di Volkswagen. La principale banca tedesca, tra le maggiori d’Europa, prevede nel terzo trimestre dell’anno una maxi perdita, che mette a rischio il dividendo 2015. La notizia pesa sul titolo, che in avvio a Francoforte ha segnato un ribasso di 2 punti e mezzo percentuali per poi recuperare muovendosi intorno alla parità.
Secondo quanto annunciato ieri sera dalla stessa banca tedesca, nel periodo luglio-settembre si dovrebbe registrare una perdita netta di 6,2 miliardi di euro, mentre sui nove mesi il rosso dovrebbe ammontare a 4,8 miliardi. La perdita viene spiegata da spesa straordinarie per circa 5,8 miliardi legate al previsto impatto di una legislazione più severa sui requisiti patrimoniali e alla cessione della controllata Postbank, destinata alla quotazione in Borsa. A questo, si aggiunge un nuovo accantonamento di circa 1,2 miliardi di euro per rischi giuridici (in primis lo scandalo sulla manipolazione del tasso interbancario Libor) e una svalutazione pari a 0,6 miliardi della partecipazione detenuta in Hua Xia Bank.
Escludendo l’impatto di queste voci negative, Deutsche Bank avrebbe riportato una perdita netta di circa 400 milioni nel terzo trimestre e un utile netto di 900 milioni sui primi nove mesi dell’anno. Alla luce di questi risultati, la banca prenderà in considerazione una “riduzione o una possibile soppressione” del dividendo per l’esercizio 2015. 
I risultati definitivi per il terzo trimestre verranno diffusi il prossimo 29 ottobre. In questa occasione il nuovo management del gruppo presenterà anche i dettagli del piano strategico per il periodo fino al 2020.