1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Deutsche Bank conferma rosso da 6 mld nel III trimestre. Taglio posti lavoro e stop dividendo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Deutsche Bank ridurrà la sua forza lavoro e non distribuirà più un dividendo per due anni, dopo aver chiuso il terzo trimestre in rosso, confermando il profit warning lanciato a inizio mese. La principale banca tedesca, tra le maggiori d’Europa, ha archiviato il periodo luglio-settembre con una perdita netta di circa 6 miliardi di euro, contro il risultato negativo di appena 94 milioni nel corrispondente periodo dell’anno scorso. A pesare sui conti, spese straordinarie per circa 5,8 miliardi legate al previsto impatto di una legislazione più severa sui requisiti patrimoniali e alla cessione della controllata Postbank, oltre che alla svalutazione della partecipazione detenuta nella cinese Hua Xia Bank. All aluce di questa performance Deutsche Bank ha deciso di sospendere la distribuzione dei dividendi per il 2015 e il 2016, con la promessa di tornare a distribuirli nel 2017. Non solo. Il nuovo piano industriale “Strategy 2020”, presentato oggi, prevede la riduzione del personale con il licenziamento di 9.000 dipendenti, a cui si aggiungeranno 6.000 con contratti esterni. Inoltre Deutsche Bank chiuderà alcune attività di investment banking in Argentina, Cile, Messico, Perù, Uruguay, Danimarca, Norvegia, Malta e Nuova Zelanda, mentre le operazioni di trading in Brasile verranno trasferite negli hub regionali. Ciò porterà a una riduzione dei costi di 3,8 miliardi di euro.