1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Detroit 2014: apre i battenti il salone dell’auto Usa. Marchionne presenta le nozze Fiat-Chrysler

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La stagione dei

saloni automobilistici prende il via dagli Stati Uniti e più precisamente daDetroit che diventa a gennaio la protagonista assoluta del mondo delle quattro
ruote. La città del Michigan apre le porte alla nuova edizione del North
American International Auto Show
(NAIAS), che inizia oggi per chiudere i
battenti il 26 gennaio. Le prime due giornate (oggi e domani) della
manifestazione, che si tiene al Cobo Center di Detroit, sono dedicate alla
stampa e agli operatori.

 

La nuova edizione del
maggiore salone dell’auto nordamericano si apre sotto i migliori auspici per il
mercato dell’auto americano che si è gettato alle spalle le brutte performance
degli anni bui della crisi. Che il trend negli Stati Uniti sia davvero cambiato
nel 2013 è testimoniato anche dalle recenti performance di Chrysler, tra le
migliori delle big three (Chrysler, Ford e General Motors n.d.r.), che ha messo
a segno il miglior anno dal 2007. Il gruppo automobilistico di Detroit ha infatti
registrato nel 2013 un miglioramento del 9% delle vendite negli Stati Uniti. Si
tratta del quarto anno consecutivo di incrementi. Rispetto al 2012, le vendite
di autovetture sono cresciute dell’11%, mentre per i truck l’aumento si è
attestato all’8 per cento.

E proprio Chrysler si
candida ad essere una delle protagoniste del North American International Auto
Show 2014. Alle 8 ora statunitense (le
14 ora italiana) l’amministratore delegato del gruppo Fiat, Sergio Marchionne,
presenta ai giornalisti a Detroit l’affaire Fiat-Chrysler. L’operazione
annunciata il primo gennaio porterà il gruppo automobilistico torinese a salire
al 100% di Chrysler.

 

Le novità che
sbarcano a Detroit

Molte le novità che
verranno presentate durante il salone di Detroit 2014. Tra le più attese spicca
la Chrysler 200, che verrà prodotta nell’impianto di Sterling Heights in
Michigan. Debutto mondiale Oltreoceano per la nuova Classe C di Mercedes
(gruppo Daimler), una delle vetture più rappresenta della casa di Stoccarda. Tra
le case automobilistiche tedesche a poche ora dall’apertura dell’evento Audi ha
tolto la maschera alle foto e fornito informazioni sulla Allroad shooting
brake, il crossover due porte con meccanica ibrida plug-in.

Tra le asiatiche
Nissan ha anticipato nei giorni scorsi il lancio di due concept: il primo è Sport Sedan che debutta in anteprima
mondiale al North American International Auto Show 2014 di Detroit, il secondo
è l’Infiniti Q50 Eau Rouge.

 

 

 

Mise, auto: in
Italia si valutano le misure per favorire la competitività

E mentre Oltreoceano
è tutto pronto per l’apertura del salone di Detroit in Italia si valutano le
misure per favorire la competitività e potenziare gli interventi per la
mobilità sostenibile. Venerdì scorso si è riunito al Ministero dello Sviluppo
Economico – alla presenza del Ministro Flavio Zanonato e del Sottosegretario
Claudio De Vincenti- il gruppo della Consulta Nazionale per l’Automotive
dedicato ai temi della competitività industriale. Nel corso dell’incontro sono
state affrontate le tematiche relative alla produzione automotive italiana,
alle problematiche della componentistica e alle prospettive legate ad una
mobilità più sostenibile. 

Il ministro ha sottolineato l’importanza per
il settore delle misure approvate recentemente dal Governo e contenute nel DL
Destinazione Italia ( dal Credito d’imposta per la Ricerca e lo Sviluppo alla
garanzia per i finanziamenti BEI, ai progetti di innovazione industriale),
nonché l’intenzione di utilizzare in misura rafforzata strumenti già esistenti,
come il Fondo Crescita Sostenibile e gli interventi per la diffusione del
metano nella rete distribuzione carburanti.

Zanonato ha inoltre rilevato la necessità di
ulteriori proposte per favorire la competitività industriale del settore. Su
indicazione del ministro verranno quindi avviati gruppi tecnici operativi su
aspetti emersi come più urgenti, quali le semplificazioni delle pratiche per
l’esportazione, i costi energetici, la Ricerca e Sviluppo. La prossima riunione
della Consulta – dedicata alle criticità del mercato – e’ in agenda il prossimo
21 gennaio.