1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Deseglise (Hsbc): decupling? Sì, ma “relativo”

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Decupling or not decupling. E’ questo il dubbio amletico che si insinua tra i guru dei mercati circa la possibilità di mercati emergenti di “disaccoppiarsi” dai quelli maturi. “La crescita mondiale dipende sempre più dai paesi emergenti che di anno in anno guadagnano galloni di importanza”, ha rimarcato oggi Christian Deseglise, global head of emerging markets business di Hsbc, che ha presentato a Milano l’Emerging Markets Outlook di Hsbc Investments. Decupling or recupling? “Le teoria del decupling a livello assoluto non ha ragione d’esistere – ha tagliato corto l’ideatore dell’acronimo BRIC -, invece se si prende in considerazione il decupling a livello relativo allora sì è un fenomeno sotto gli occhi di tutti. A un rallentamento degli Usa e degli altri mercati maturi le economie emergenti risponderanno con crescite ancora molto forti anche se a tassi lievemente pià bassi”. A sospingere queste economie, a detta di Deseglise, ci saranno drivers di lungo periodo come la costante crescita dei consumi domestici e gli ingenti investimenti che caratterizzano queste zone. Per quanto concerne l’andamento dei mercati, Deseglise ha rimarcato come da quando il trend dei mercati si è invertito al ribasso i mercati emergenti sono scesi con performance sostanzialmente in linea con quelli maturi nonostante la sovraperformance marcata degli ultimi anni, “una tenuta che dimostra la forza dei mercati emergenti che offrono ancora molte opportunità d’acquisto alla luce della marcata crescita degli utili attesa anche nei prossimi anni”.