Denaro sui petroliferi made in Italy

Inviato da Redazione il Mar, 02/08/2005 - 13:50
Quotazione: SAIAG RISP NC *
Quotazione: ENI
Gli ordini di acquisto, intorno a metà sessione borsistica, fioccano sulle blue chip del comparto petrolifero italiano, Eni e Saipem. La prima, la più pesante del listino milanese in quanto a capitalizzazione, prende l'1,03% attestandosi a 23,47 euro, mentre la seconda fa registrare un incremento dell'1,25% a 12,69 euro. Le azioni nostrane del settore "oil" beneficiano dell'onda lunga del nuovo record messo a segno dal petrolio, che ieri a New York ha bucato al rialzo quota 62 dollari al barile. In mattinata invece l'oro nero stava ritracciando sui mercati delle materie prime, per via di qualche presa di beneficio dopo il balzo della vigilia.
COMMENTA LA NOTIZIA