1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Denaro su Rcs, in corsa anche ST

QUOTAZIONI Rcs Mediagroup
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Diverse le storie del giorno a Piazza Affari. Innnanzi tutto, il titolo Tiscali si è mosso in deciso progresso un po’ per tutta la seduta, per poi scendere fino ad archiviare la sessione in terreno negativo, una volta annunciata la cessione delle attività di telefonia mobile detenute in Sud Africa. La stella dell’S&P/Mib è stata Rcs MediaGroup, con il titolo in forte ascesa, stando all’opinione della maggior parte degli operatori di Borsa, a causa di un rimbalzo tecnico, dopo le secche perdite della vigilia. In evidenza per i lauti guadagni anche ST Microelectronics, che è stata in grado di riportarsi sopra l’importante barriera psicologica situata a quota 14 euro, beneficiando sia dei buoni numeri di Texas Instruments e di Ibm, sia dell’attesa per i risultati trimestrali che saranno annunciati dal colosso italo-francese dei chip mercoledì, una volta chiuse le contrattazioni alla Borsa di Wall Street. Tra le banche ha brillato di luce propria Intesa. Il numero uno dell’istituto finanziario, Corrado Passera, ha in parte confermato le indiscrezioni di stampa secondo cui Banca Intesa sarebbe sul punto di cedere i 350 immobili residenziali detenuti in portafoglio. A rilevarli dovrebbe essere l’imprenditore romano Vittorio Farina. Passera ha confermato l’esistenza di trattative in corso per la cessione di tali immobili, ma non si è sbilanciato sulla possibiltà che Farina sia l’acquirente. Bersaglio degli acquisti i titoli assicurativi, e in particolare Ras, ma anche i titoli telefonici, e soprattutto Tim. L’a.d. della società della telefonia mobile, Marco De Benedetti, a proposito dei servizi 3G, ha dichiarato che per Tim significheranno un incremento dei ricavi medi per utente (Arpu) compreso tra il 15 e il 20%. Segno più per Fiat, che ha corso un po’ per tutta la sessione sulle indiscrezioni di un imminente arrivo di Karl-Heinz Kalbfell alla guida dell’Alfa Romeo. Tra i pochi titoli che hanno concluso la giornata in rosso, Banca Antonveneta e Saipem hanno spiccato per le perdite accusate.