1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Denaro su Mps, in leggero rialzo SanPaolo

QUOTAZIONI Bca Mps
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sull’S&P/Mib40 il titolo che ha rappresentato un po’ la storia del giorno è stato banca Monte dei Paschi di Siena, che ha chiuso con un progresso dell’1,63%. L’azione è considerata una delle pedine fondamentali nel risiko bancario nostrano. Specie se si considera che Il Messaggero ha riportato che SanPaolo Imi avrebbe dato mandato a Citigroup come advisor per esplorare il campo e capire se e come procedere a fusioni e/o acquisizioni. E non a caso si vocifera che tra le consorti più papabili per convolare a giuste nozze ci sia proprio l’istituto di Rocca Salimbeni. In Borsa al titolo di Piazza San Carlo invece è andata meno bene e ha fatto segnare un rialzo limitato allo 0,37%. Deboli i petroliferi Saipem (-0,73%) e Tenaris (-0,43%), mentre Eni ha chiuso poco sopra la linea di parità. Il consiglio di amministrazione del gruppo del Cane a sei zampe ha deliberato la fusione nella capogruppo delle controllate al 100% Eni Portugal Invstment e Enifin. “Eni – ha commentato Romano – ha buoni fondamentali, mentre Saipem su questi livelli appare un po’ cara, ma va detto che questi titoli continuano a muoversi molto sull’onda dei movimenti del greggio sui mercati delle materie prime piuttosto che sulla base dei fondamentali”. I cali più netti del listino delle 40 blue chip milanesi hanno portato la firma di Aem e Autostrade, che comunque hanno perso meno dell’1%. Bene, invece, Alitalia (+1,30%), Fondiaria-Sai (+1,21%), Seat Pagine Gialle (+0,98%) e Mediaset (+0,62%). Secondo il responsabile ricerca mercati finanziari per Concentric Italy, il titolo del Biscione “attualmente in Borsa tratta a prezzi interessanti sulla base dei fondamentali e inoltre ha già scontato la sconfitta dell’ex premier, Silvio Berlusconi, alle elezioni politiche. Ecco perché a 9,50 euro potrebbe anche arrivarci”.