1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Denaro su Mediobanca e SanPaolo, ancora in recupero Bpi

QUOTAZIONI Banco Bpm
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A trascinare al rialzo il listino milanese in questo martedì sono state le banche. In particolare, i balzi più decisi hanno portato la firma di Mediobanca (+3,56%) e SanPaolo Imi (+2,57%). Per quanto concerne i titoli della banca di Piazza San Carlo, Dresdner Kleinwort Wasserstein ha conservato il giudizio “add”, con target price individuato a quota 13,70 euro. Il denaro ha poi privilegiato Bpu, Intesa, ma anche L’Espresso e Saipem. Debole invece Fiat (-1,55%), nel giorno successivo all’incontro tra l’amministratore delegato, Sergio Marchionne, ed il ministro del Lavoro, Roberto Maroni, per discutere delle possibili soluzioni da dare ai problemi occupazionali che affliggono il gruppo automobilistico. RasBank, nel corso della sessione, ha ribadito su Fiat il giudizio “outperform” con target a 7,7 euro. Giù anche Autostrade, Snam Rete Gas, Rcs e ST Microelectronics, la quale ha subito l’andamento stentato del settore dei semiconduttori a livello internazionale. Ancora una seduta all’insegna del riscatto poi per Banca Popolare Italiana (quasi +5%), riguardata da indiscrezioni di possibili acquisizioni da parte di Banca Popolare di Milano o di Popolare di Verona e Novara. Venerdì scorso Bpi aveva fatto sapere che la Consob ha censurato i bilanci d’esercizio e consolidato al 31 dicembre 2004 sotto più profili e che, come conseguenza, il consiglio di amministrazione avrebbe preso in esame tale comunicazione dell’Autorità guidata da Lamberto Cardia per la predisposizione dei nuovi bilanci d’esercizio e consolidato, al 31 dicembre 2004, che rettificheranno quelli precedenti. Ebbene, il consiglio della ex Popolare lodigiana si è riunito proprio ieri e ha deciso di rinviare il tutto alla seduta che si terrà il prossimo 27 dicembre 2005. Leggero calo, infine, per Unipol (-0,55%), che continua a non mollare la presa su Bnl. Come si è appreso da una nota diramata dalla compagnia assicurativa guidata da Giovanni Consorte, il consiglio di amministrazione di Holmo S.p.A. ha infatti ribadito all’unanimità la propria determinazione nel perseguire il progetto strategico volto alla creazione di un gruppo assicurativo e bancario di primario interesse nazionale, da realizzarsi attraverso l’acquisizione, da parte di Unipol , del controllo di Bnl.