1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

La delusione dei tecnologici affonda Wall Street

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tecnologici ancora nella bufera a Wall Street e non solo. Lo scandalo Livedoor in Giappone, i risultati deludenti delle big del comparto e le revisioni al ribasso per il prossimo futuro hanno affondato fin dalle prime battute le velleità degli indici americani. Al termine delle contrattazioni il Dow Jones Industrial è riuscito a recuperare in parte le perdite chiudendo a 10.854,86 punti in ribasso dello 0,38% mentre il passivo del Nasdaq Composite è rimasto pesante, -1% a 2.279,64. I profitti netti di Intel si sono attestati a 40 centesimi per azioni, contro le attese di 43 centesimi e con una revisione al ribasso delle previsioni per il primo trimestre 2006. Le azioni del colosso dei chip hanno perso quasi 10 punti percentuali. Male anche Yahoo!, le cui azioni sono scese di circa 10 punti percentuali dopo la presentazione di un utile per azione a 16 centesimi contro le attese a 17. Sono stati trascinati al ribasso anche altri titoli tecnologici, come Google (-4% circa), Apple (-1,5% circa) e Dell (-1,5%) mentre si è salvato Ibm con utile per azione di 2,11 dollari superiore alle attese di 1,94 pur con ricavi totali sotto le aspettative.