Il deludente Pil tedesco deprime le Borse europee, attesa per dati Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Mattinata difficile per le principali piazze finanziarie del Vecchio Continente. Questa mattina ha deluso le attese il Pil tedesco che nel secondo trimestre è cresciuto soltanto dello 0,1% contro il +0,5% previsto dagli analisti. Sotto le attese anche il Pil dell’Eurozona relativo al secondo trimestre, in rialzo dello 0,2% mentre il consensus indicava +0,3%. Il mercato attende adesso alcuni importanti spunti macro in arrivo dagli Stati Uniti: le nuove costruzioni abitative di luglio dovrebbero mostrare un calo a 600 mila dalle precedenti 629 mila, mentre la produzione industriale di luglio è vista in rialzo dello 0,5% dal +0,1% di giugno. E così Francoforte cede il 2%, Madrid l’1,5%, Parigi l’1,30% e Londra l’1%. A Piazza Affari l’indice Ftse Mib perde l’1,85% a 15.590 punti, mentre il Ftse All Share arretra dell’1,75% a quota 16.363.